Una visita a Napoli

Print Friendly

Oggi iniziamo la giornata con un bel guest post di Raffaella su Napoli…buona lettura!

Soleggiata, vivace, impertinente osemplicemente indimenticabile: Napoli. La città della musica, del teatro, delVesuvio, del caffè, della pizza e del mare. Dove si mischiamo colori, suoni eprofumi che catturano e seducono il turista.

A seconda dei periodi dell’anno in cuivisitate la città è possibile controllare negli annuncigratuiti se ci sono offerte per musei o teatri. Per conoscere la città,il modo migliore è quello di percorrere le sue strade antiche e scoprire le suemeraviglie nascoste.
Spaccanapoli è la via che taglia la città indue parti, un rettilineo lungo circa 2 km e di soli 6 metri di larghezza. Suentrambi i lati i diversi vicoli formano dei fitti labirinti che si spingonoall’interno della vecchia Napoli. Camminando si attraversa la zona del DecumanoInferiore, la parte della città greco-romana, dove si possono ammirare chiese,palazzi storici, piazze e vecchie botteghe artigiane.
Il Vomero è una zona tranquilla, con musei,monumenti, negozi e caffè storici. Un’esperienza indimenticabile vi vieneregalata da un giro sulla funicolare da dove si gode di una splendida vista diCastel Sant’Elmo e la Certosa di San Martino.
I Quartieri Spagnoli sono una delle zone piùaffascinanti della città, anche questi costituiti da labirinti di vicoli estrade. Nonostante la reputazione del quartiere, si tratta di un luogo dirilevanza storica che con le sue botteghe artigianali offre uno spaccato dellacultura popolare.
Piazza del Plebiscito, costruita a forma dianfiteatro ed è circondata da splendidi monumenti come la Basilica di SanFrancesco di Paola, il Palazzo Reale e la Galleria Umberto I. 
Per quanto riguarda il cibo, io consiglio didare un’occhiata negli annunci di Napoli, per sapere se cisono novità. Come Classici invece, c’è il Caffè Gambrinus, il più antico efamoso caffè della città, dove accompagnare una tazza del famoso caffènapoletano con un babà o una sfogliatella. Come in tutte le città turistiche ipasti possono diventare davvero costosi, ma ci sono diverse trattorie dove è possibile mangiare ancora a prezzi accessibili e pizzeriedove avere la vera pizza napoletana. Una pizzeria davvero famosa e che mantieneprezzi economici è la pizzeria Starita in Via Materdei 27, la possibilità ditrovare della coda è abbastanza alta ma vale la pena aspettare. Tra letrattorie, da provare la Trattoria Bausan, in Via Bausan 32, per degustaretipici piatti mediterranei a prezzi ragionevoli.

Ricordati di partecipare al concorso per vincere un week end a Parigi!
Questo post ti ha fatto risparmiare? Offrimi una birra!

About Danilo

Fondatore di The Passenger e viaggiatore lowcost di lunga data...sempre alla ricerca del viaggio più conveniente!