Ryanair Cash Passport: come evitare i costi

Print Friendly

Da oggi la  Ryanair Cash Passport entra in vigore anche in Italia e diventerà l’unico modo per prenotare voli senza pagare la commissione di 6 euro a tratta per passeggero.

Insomma, un bel risparmio, se non fosse che la Ryanair Cash Passport ha dei costi fuori della norma che la rendono antieconomica o, perlomeno, vessatoria nei confrenti degli utenti.

Ma non tutto è perduto, quindi ecco a voi un’idea per continuare a volare senza commissioni e senza sottoscrivere Ryanair Cash Passport!

Il punto fondamentale è che, stando al sito Ryanair, le commissioni non ci sono prenotando con carte prepagate Mastercard (tranne quelle emesse negli UK e in Italia) o con Ryanair Cash Passport.

La soluzione, quindi, è trovare una Mastercard prepagata emessa in un paese che non sia l’Italia o il Regno Unito e procurarsela 😀 (p.s. l’idea era già circolata nei commenti a questo blog qualche giorno fa…)

Quindi non dovremmo fare la Ryanair Cash Passport ma potremmo comunque volare senza dover pagare le commissioni!

Dite che è complicato? io non credo! In fondo basterebbe un amico che vive all’estero che la sottoscriva (o potremmo farlo noi stessi durante un viaggio) e il gioco è fatto!

Le ricariche si possono fare tramite Paypal al costo di un euro per importi inferiori a 100 euro mentre per importi superiori la ricarica è gratis….

Io eviterei carte emesse in Spagna, Germania e Francia perchè temo che siano i prossimi paesi in cui sarà introdotta la Ryanair Cash Passport, ma penso che per gli altri paesi non ci dovrebbero essere problemi (almeno nell’immediato).

Che ve ne pare? avete carte prepagate da suggerire?
Aspetto le vostre idee nei commenti!

p.s. questi sono tutti gli articoli sulla Ryanair Cash Passport che ho scritto sul blog

Questo post ti ha fatto risparmiare? Offrimi una birra!

About Danilo

Fondatore di The Passenger e viaggiatore lowcost di lunga data...sempre alla ricerca del viaggio più conveniente!