L’Antitrust multa di 4 spiccioli Alitalia, Ryanair, Easyjet, Wizzair e Blue Panorama

Print Friendly

Dopo mesi di attesa (ricordate il nostro post di aprile?), l’Antitrust ha partorito il topolino: ben cinque provvedimenti a carico di altrettante compagnie aeree per pratiche commerciali scorrette relative alla mancata comunicazione dei supplementi per pagamento con carta di credito hanno sancito una multa complessiva di soli 100mila euro! Badate bene che alcuni blogger, non avendo compreso la notizia, hanno diffuso l’informazione (purtroppo) errata secondo cui le commissioni per i pagamenti con carta di credito sarebbero state annullate.

L’ultima multa dell’Antitrust risuona invece, ancora una volta, come un bieco contentino per i consumatori raggirati: oltre a pagare 4 spiccoli, le compagnie sono infatti state “condannate” a modificare la presentazione delle tariffe sui siti web indicando chiaramente i prezzi dei biglietti con relative commissioni, ma con tutto comodo (entro il mese di dicembre)!

Ma vediamo nel dettaglio i cinque provvedimenti:

Alitalia: è stata multata di 20mila euro e “condannata” a modificare le proprie tariffe includendo nel prezzo la commissione di pagamento entro il 30 novembre 2012.

Blue Panorama Airlines: è stata multata di 12mila e 500 euro e condannata ad apporre le modifiche entro il 1° novembre 2012.

Easyjet: multata di 20mila euro, si degnerà di includere nel costo iniziale le commissioni entro il 1° dicembre 2012.

Wizzair: 10mila euro di multa. Le modifiche sono già state apportate alla versione italiana del sito.

Ryanair: 37mila e 500 euro di multa e l’obbligo di inserire le commissioni nei prezzi entro il 1° dicembre; solo 15mila euro di multa per “recidive” relative ad altre pratiche commerciali scorrette portate avanti nonostante il precedente provvedimento del Garante: come dire, la scorrettezza reiterata paga molto più delle stesse pratiche commerciali scorrette.

Tutto ciò avviene a due anni dal tanto atteso provvedimento EU che dal 2014 dovrebbe estirpare il problema alla base, rendendo illegittimi i supplementi per il pagamento con carte di debito/credito… staremo a vedere.

About Silvia