Cosa fare a San Francisco (parte 1)

Print Friendly

Pensando a San Francisco ci viene subito in mente l’immagine del Golden Gate Bridge, che con i suoi 2,70km collega la città alla contea di Marin.

Imponente ed elegante, è il simbolo di questa multietnica città Americana, completamente diversa da New York o dalle “grandi metropoli” degli Stati Uniti. Dimenticatevi taxi gialli ovunque o edifici enormi che impediscono la vista del cielo.

San Francisco è la quarta città della California per numero di abitanti e accoglie un mix di culture non indifferente: basta visitare i vari quartieri quali Ashbury (quartiere hippie) o Castro (quartiere gay) per accorgersene.

Cominciamo subito con i consigli per visitare al meglio questa meravigliosa città simbolo degli US.

Ho visitato San Francisco a Marzo, la temperatura non era delle migliori, tantomeno il tempo: ha piovuto praticamente 8 giorni su 10. Vi consiglio infatti di visitarla durante l’estate, anche se la nebbia e l’umidità sarà quasi sempre presente e coprirà gran parte del Golden Gate!

Ma non scoraggiatevi e cominciate ad esplorare. Ovviamente dipende dai vostri interessi, ma qui di seguito vi elenco i luoghi e le attrazioni principali che non dovete assolutamente farvi sfuggire:

– GOLDEN GATE BRIDGE
Primo della lista e padrone assoluto dei “must” della città. Si trova a nord e tra i punti più belli da cui ammirarlo c’è sicuramente Fort Point (ci si arriva facilmente con gli autobus).
Per farvi capire meglio, ecco due foto scattate da lì:

 

La prima è stata scattata in cima a Fort Point, scendendo delle scale invece, si arriva vicino al mare da cui potrete vedere il ponte da sotto. Spettacolo assicurato!

Per gli amanti dello sport è anche possibile affittare delle biciclette per attraversare il ponte e per fare un giro nei dintorni. E’ possibile attraversarlo anche a piedi, ma se c’è vento “contrario” è dura, personalmente sono arrivato a metà!

– FISHERMAN’S WHARF
Il famoso molo di San Francisco abitato da… otarie! Ebbene sì, questi simpatici animali hanno un posto tutto loro: delle piattaforme sull’acqua nelle quali si crogiolano al sole e posano per i turisti.

Le foche non sono l’unica attrazione del Wharf. Il Pier 39 pullula di negozi con insegne bizzarre e colorate. Troverete tantissimi negozietti di dolci (cookies, cupcakes ecc), souvenirs o addirittura un negozio che vende solamente oggetti per mancini!

L’atmosfera che si respira è molto famigliare, ci sono molti ragazzi e bambini. Immancabile l’Hard Rock Café.

– ALCATRAZ
E’ impossibile visitare San Fran e non fare una “cruise” in una delle prigioni più famose al mondo. Si trova al Pier 33 (cercate un autobus o un taxi per arrivarci dal Fisherman’s Wharf, a piedi sono circa 30minuti) dalla quale è possibile prendere un traghetto che vi porterà direttamente sull’isola.

I tour di Alcatraz sono più di uno. Visitate il sito ufficiale per tutte le informazioni. Io ho acquistato i biglietti per il “night tour” (fascia oraria dalle 18.00 in poi), della durata di 2 ore e mezza circa, molto suggestivo di sera. Verrete infatti immersi nell’atmosfera alquanto tenebrosa dell’isola e accompagnati da una guida (in inglese) ma anche da un audioguida (in italiano) nelle varie celle, bagni e stanze. Il costo dei biglietti varia da 28$ a 35$. Consiglio: acquistateli con largo anticipo (2-3 settimane)!

La seconda parte di questa mini-guida su San Francisco sarà dedicata ai trasporti!

About Giorgio

Amo viaggiare (direi troppo!), la fotografia, Photoshop e mangiare italiano. Con un biglietto aereo e un posto sul finestrino sono felice, soprattutto se quel biglietto è verso gli Stati Uniti!