Bazar Ryanair: tutto quello che potreste comprare prima di partire

Print Friendly

Prenotando il viaggio per il ponte del 1° Maggio ho deciso di scrivere, finalmente, un articolo sul sito della Ryanair e su come si sia trasformato in una sorta di bazar in cui si vende di tutto dalle valigie al noleggio dell’auto.

Ecco, quindi, un riepilogo di tutto quello che vi viene offerto; mi piacerebbe capire se vi è mai capitato di comprare qualcosa :)

Nella prima schermata Ryanair vi propone (oltre all’acquisto del bagaglio in stiva, che comunque ormai fanno tutte le compagnie) la priorità d’imbarco (14€ a testa) la classica assicurazione di viaggio (da 17,69€ a 20,68€ a persona a seconda del tipo) per concludere con la conferma via SMS del volo (da 1,69€ a 1,95€).

L'assicurazione di Ryanair

 

SMS di conferma

 

Prima di proseguire, se avete scelto di non assicurarvi, Ryanair tenta di terrorizzare l’utente più sprovveduto con questo messaggio…probabilmente riescono a far tornare qualcuno sui suoi passi 😀

Sei proprio sicuro di non volere l'assicurazione?

 

Nella pagina successiva ci sono altre proposte: la new entry del servizio telefonico RyanairTalk (da 1,99€ a 7,99€), il trasferimento da e per l’aeroporto (a Ciampino si va dai 4€ del solo andata agli 8€ dell’A/R) e, per chiudere, l’acquisto del trolley “approvato Ryanair (da 29€ a 89€ a seconda del modello).

Il nuovo servizio RyanairTalk

 

Trasfereimento aeroporto - centro città

 

I trolley "approvati" da Ryanair

 

A conti fatti, se presi da shopping compulsivo, si riesce a far lievitare il costo del volo dai 60€ iniziali a oltre 180€

Nella pagina successiva, poi, si continua con l’autonoloeggio (che non volete prenotare un’auto una volta arrivati a destinazione?) per chiudere, dopo il pagamento, con le proposte per l’hotel (dovrete pur dormire :) ).

L'autonoleggio con Hertz

 

Ora, prima di prendermi una valanga di critiche per questo post, voglio precisare che io stesso viaggio spesso con Ryanair ma ormai il percorso della prenotazione sta diventando sempre più “ostico” con tanto di messaggi allarmanti (come quello dell’assicurazione) che di sicuro mettono in difficoltà l’utente meno esperto.

A voi è mai capitato di comprare qualcosa? Giusto per capire se questa politica dello “spam” dei servizi aggiuntivi porta effettivamente a dei risultati 😉

 

Prima di chiudere voglio farvi notare un’altra “curiosità” del sito Ryanair a cui i meno attenti potrebbero non aver fatto caso…

Il sito della compagnia irlandese, infatti, propone al suo interno le pubblicità Adsense; non che ci sia nella di male (io stesso le uso su questo blog per finanziare le piccole spese di gestione) ma è veramente curioso visto che ci si può trovare ad ospitare sul proprio sito la pubblicità dei concorrenti…

Un esempio? guardate l’immagine qui sotto e ditemi se non vi pare incredibile che un annuncio di easyJet sia sul sito Ryanair :)

About Danilo

Fondatore di The Passenger e viaggiatore lowcost di lunga data...sempre alla ricerca del viaggio più conveniente!