A Monaco di Baviera avanguardia e tradizione

Print Friendly

Un prato verde, l’ombra di un albero, un picnic con gli amici e poi del sano sport allaperto o la lettura di un buon libro.

Se l`idea vi alletta allora perché non farlo e soprattutto perché non farlo a Monaco di Baviera, in uno dei giardini all’inglese più belli d’Europa?  Quattro chilometri quadrati desiderati dal Conte di Rumford negli anni Sessanta del Settecento, poi riorganizzati a inizi Ottocento, l’“Englischer Garten” è attualmente uno dei giardini più belli e grandi del mondo, perfino più del famoso “Central Park” di New York, e secondo, in Europa, solo al “Phoenix Park” di Dublino.

In questo periodo sono moltissime le offerte aeree per Monaco, per tutta la Germania in verità e varrà davvero la pena recarsi nella meravigliosa città tedesca, nota a tutti per l’Oktoberfest, festa della birra che attira in settembre quasi 7 milioni di visitatori, ma in realtà ricca di una tradizione artistica e culturale che merita veramente di essere conosciuta.

Per coloro che amano le arti sarà davvero un’esperienza sensazionale recarsi nella zona conosciuta come Kunstreal, dove si trovano tre musei con collezioni strepitose. Il più noto è certamente l’Alte Pinakothek, che custodisce capolavori di Durer e Leonardo (tra i tanti), ma non mancano di stupire la “Neue Pinakothek” e la “Pinakothek der Moderne”, il primo dedicato all’arte moderna dal Liberty al Novecento, il secondo invece agli artisti contemporanei viventi.

Inaugurata nel 2002, l’istituzione è già la più importante di tutta la nazione, per la modernità degli artisti esposti, delle soluzioni espositive e delle iniziative proposte. Che dire della mostra in programma per il bimestre settembre-novembre del 2013, “Architettura: costruire in Africa”? Sarà forse uno degli eventi più significativi dell’anno.

Ma Monaco non è solo avanguardia e per gli amanti della tradizione e dei tuffi nel passato saranno imperdibili i preziosi mercatini delle pulci che dal 27 luglio al 4 agosto presenteranno oggetti d`antiquariato di ogni tipo.

Una manifestazione storica, risalente al lontanissimo 1310, che risponde oggi al nome di Auer Dult e si estende su una superficie di oltre 20.000 mq, ospitando anche spettacoli e intrattenimento per i più piccoli. Una perfetta occasione per le famiglie (e non solo), un evento che negli anni ha riscontrato cosi tanto successo da essersi triplicato, ed è ora infatti organizzato anche nei mesi di maggio e agosto.

Che dire, tre buone occasioni in più per fare un salto in città.

 

About Carmen