Flamenco e Jazz a Granada

Print Friendly

La provincia di Granada rappresenta, senza ombra di dubbio, la vacanza relax per eccellenza.

Certo un weekend in un centro benessere o alle terme potrà rilassarvi anche di più, ma non potrà offrirvi quegli stimoli visivi e olfattivi che solo una vera e propria gita zaino in spalla sa darvi.

Granada in questo senso è da sempre meta di chi non ama il caos, di chi adora la Spagna, la musica, la storia, la tradizione culturale del popolo iberico, ma vive con ansia l`idea di “gettarsi nella mischia” che inevitabilmente circonda mete più gettonate come Madrid e Barcellona.

“Solo” 250 mila abitanti, su una non vastissima superficie di 88 km, per una città dalle mille facce, che riesce a dare il meglio di se` soprattutto a inizio e fine estate, quando il clima, secco e continentale, è mite durante il giorno e fresco alla sera. Giungere a Granada approfittando dei vari voli lowcost che interessano molte città spagnole durante tutto l`anno, non sarà difficile e soprattutto non sarà dispendioso. Molte le pensioni a basso costo, anche se, per soggiorni più lunghi di un weekend, si consiglia vivamente di approfittare dei tanti alloggi messi a disposizione dei turisti. Diversi siti specializzati mostrano abitazioni caratteristiche a prezzi oggettivamente convenienti gia` per permanenze di una sola settimana.

Tappa obbligata nella città andalusa sarà la fortezza di Alhambra, risalente al quattordicesimo secolo. Di casa ovviamente sono gli arabeschi geometrici, gli immensi giardini, i caratteristici cortili (tra cui il famoso “cortile dei mirti”), le torri che fungono da porte d`ingresso, fino alla fontana sorretta da 12 leoni. Una struttura talmente complessa e affascinante che nel 2007 è stata candidata dal governo spagnolo a essere inclusa nelle sette meraviglie del mondo. Tra le mete imperdibili ancora il famoso quartiere di Albacìn e l`insieme dei cosiddetti “giardini del sovrintendente” risalenti al lontano 1315 e conosciuti con il nome di Generalife.

Tre le attrazioni che assolutamente ci si aspetta e che non possono sfuggirvi ci saranno le tradizionali danze locali, su tutte il flamenco e la zambra gitana, apprezzabili tutto l`anno nei locali caratteristici che troverete nelle grotte del Sacromonte. Forse inaspettate invece per molti saranno le tante manifestazioni che legano la citta al mondo del jazz. Una lunga tradizione in realtà`, che trova la sua massima espressione nel festival estivo più importante, il Jazz en la Costa, che si tiene tra gli antichi resti della civiltà fenicia a Parque el Majuelo, e nel Festival Internazionale di Jazz di Granada, che dal 1980 riunisce i più illustri interpreti europei in un appuntamento imperdibile per gli amanti del genere.

 

About Carmen