EasyJet: chiarimenti sul Bagaglio a Mano

Print Friendly

Ciao Viaggiatori, è un pò che non scrivo, ma tra lavoro e studio il tempo si riduce sempre di più.

Vi parlo di una cosa, che da utente Easyjet seriale, stamane mi ha un pò preoccupato. Su Repubblica.it è uscito un articolo in cui si parlava della nuova politica sui Bagagli a mano della compagnia Inglese.

Nello stesso nel titolo dice : ” La novità dal 2 luglio: borsoni e valigie a mano ridotti di un terzo. Chi sgarra paga un extra di 30 euro se si rivolge al banco di accettazione. La cifra sale a 50 euro se, invece, il controllo viene fatto direttamente al gate di imbarco”

 

In realtà le cose, come già spiegato dal buon Antonello sul nostro blog, le cose sono molto più semplici.

EasyJet non ha ridotto le dimensioni del bagaglio a mano, che restano quelle standard 56x45x25cm (ruote e maniglie comprese), ma ha semplicemente stabilito, che dal 2 Luglio, chi ha un bagaglio con dimensioni ridotte, per capirci da zaino, 50x40x20 sicuramente porterà con sè in cabina il bagaglio, chi invece ha un bagaglio dalle misure Standard, 56x45x25cm, invece in casi di sovraffolamento sarà invitato a imbarcare il proprio bagaglio in stiva, senza costi aggiuntivi.

Per chi viaggia speso con EasyJet sa che in realtà la compagnia Inglese metteva già in atto in maniera sistematica questa pratica, ora la stessa ha deciso di formalizzarla e regolamentarla.

Quindi è fondamentale chiarire che chi si presenta in aereporto con il bagaglio a mano standard non incapperà nel dover pagare extra di ogni sorta per portare con se il suo amato bagaglio.

Ciao e buonviaggio.

 

 

About Salvatore

Tutto iniziò quattro anni fà, primo viaggio da solo low cost per Milano, e poi non ho smesso più. Viaggiare per me è come vivere un sogno, è come vivere per qualche giorno una vita diversa dalla tua. Un'opportunità. Viaggiatore Napoletano appassionato di tecnologia.