guest post Archivi

2

Viaggio in Canada per imparare l’inglese

È una bella lotta che va avanti da secoli e ancora oggi non vede un “vincitore”: è quella tra l’inglese britannico e l’inglese americano che spacca perfettamente a metà l’opinione pubblica.

Quale è meglio imparare?

Read the rest of this entry »

2

Biglietti Ryanair a 15 euro per chi vola dal lunedì al giovedì

È già partita da qualche giorno l’offerta e durerà fino a marzo: Ryanair metterà in vendita biglietti aerei a 15 euro per chi vorrà viaggiare dal lunedì al giovedì. Prima di precipitarvi, però, si raccomanda sempre di leggere con attenzione le norme sui bagagli della Ryanair, compagnia che in passato si è distinta per la attenzione talvolta giudicata eccessivamente fiscale che dedica del proprio regolamento da parte dei passeggeri.

Read the rest of this entry »

3

Ryanair: Nuove spese per transazioni

Da un paio di giorni, cercando acquistare voli Ryanair, si ottengono tariffe in cui nel prezzo base sono state aggiunti 6 euro sotto la dicitura “Spese Amministrative” e – in alcuni casi – procedendo con l’acquisto si nota che non vengono aggiunte ulteriori spese per la transazione su carta di credito/debito.

Read the rest of this entry »

0

Oman: meta culturale e natura suggestiva

Stamattina partiamo con un guest post che mi è stato inviato; l’intento è promuovere i tour proposti da Kuoni, però mi è sembrato un ottimo spunto per leggere qualcosa su questo paese così poco battuto dal turismo di massa.

Insomma, buona lettura e fatemi sapere che ne pensate!

Read the rest of this entry »

1

Meridiana Fly: Offerta per la “taglia30″

Oggi pubblico un minipost di segnalazione di un codice sconto per MeridianaFly.

L’articolo mi è stato inviato tramite la funzionalità “Pubblica un articolo” ma è davvero telegrafico, quindi vi faccio questo piccolo cappello 😀

Comunque, vi anticipo che si tratta di un codice promozionale per volare tra Aprile e Ottobre (escluso grossomodo Agosto)…buona lettura!

Read the rest of this entry »

14

Le offerte (nascoste) per Giovani di Alitalia: come trovarle e prenotare

Hai dai 12 ai 25 anni?

Beh su Alitalia, forse lo saprai già, ma puoi usufruire di offerte vantaggiose, delle volte si tratta di pochi euro di sconto, altre volte ci sono riduzioni del 50% o più!

Purtroppo Alitalia non mette in bella mostra queste offerte, ma cerca di nasconderle come può. Read the rest of this entry »

0

Voli, hotel e crociere sottocosto con Groupon

Viaggiare con Groupon e risparmiare fino al 70%: non male vero?

Il portale offre agli utenti la possibilità di acquistare beni e servizi a prezzi molto vantaggiosi e, per la gioia di chi ama viaggiare, ha una ricca sezione dedicata al turismo, dove prenotare soggiorni in hotel, week end benessere, biglietti aerei e crociere con sconti davvero molto convenienti.
Read the rest of this entry »

0

Turismo e Archeologia nella Sicilia Sud-Orientale

Oggi pubblico, con molto piacere, un bel guest post degli amici di Zuleima….buona lettura!!

Fra le peculiarità che contraddistinguono laSicilia Sud Orientale, insieme alle città barocche Patrimonio dell’Umanità, imuretti a secco e i carrubi che disegnano la campagna, le ampie spiaggesabbiose…, va indubbiamente annoverata l’archeologia rupestre.
Certo,tutta la Sicilia è ricca di archeologia, si sa, ma nell’angolo sud orientaleessa si distingue perché strettamente legata al paesaggio, caratterizzato dacave. Le cave iblee, cioè dei Monti Iblei, sono delle gole fragli altopiani, alcune di esse ancora attraversate dai fiumi che le hanno generate,altre invece completamente prosciugate, ma tutte le cave sono luogo dipiacevoli e interessanti passeggiate ed escursioni naturalistiche.Cava San Leonardo, Cava Misericordia,Cava Paradiso, Cava Grande, per citarne alcune, portano tutte i segnievidenti del passaggio dell’uomo nel tempo, fin dalla preistoria. Un turistaappassionato di natura e archeologia non può non dedicare almeno una giornataal paesaggio ibleo.
IBLA, nome che diventa ancheaggettivo e che spesso ricorre nella Sicilia sud orientale, era il nome delladea sicula alla quale appunto i Siculi, abitanti protostorici, dedicavano unvillaggio di nuova fondazione. Ibla infatti ricorre spesso nella toponomasticalocale (Ragusa Ibla, Megara Iblea, Monti Iblei, c’è anche un’altra Ibla nelcatanese, vicino Paternò…), perché Ibla era la dea della fertilità,dell’abbondanza, la dea madre!
 Attraversando a piedi le cave o risalendo ifiumi, a tratti anche a nuoto, o semplicemente osservando da lontano le paretirocciose, si vedono come delle “bocche aperte” scavate nella roccia calcarea,quelle sono le cosiddette tombe agrotticella, i segni più evidenti della presenza dell’uomo in quelle cave.I villaggi di capanne venivano costruiti sulla sommità dell’altopiano, mentrele tombe venivano scavate nella roccia lungo le pareti. Alcune di queste tombefurono riutilizzate nei secoli, allargate, trasformate in catacombepaleocristiane, o in abitazioni nella roccia, utilizzate addirittura fino aglianni ’50 del secolo scorso, anche come stalle per i bovini. Uno dei luoghi piùinteressanti da questo punto di vista è senza dubbio Cava Ispica, sorprendenteè sicuramente la necropoli di Pantalica.
 Zuleima vi suggerisce di venire a saperne dipiù!!

Questo post ti ha fatto risparmiare? Offrimi una birra!

2

Quel sogno nel cassetto chiamato “Sogno Americano”

Oggi vi propongo un guest post di Antonio sui viaggi studio…buona lettura e fatemi sapere che ne pensate! 

In origine era il “Sogno Americano”: estimatori degli Stati Uniti d’America e gli stessi abitanti del Nuovo Mondo, animati dalla speranza, dal coraggio, dalla determinazione e dal duro lavoro, andavano alla ricerca del fantomatico American Dream per raggiungere un migliore tenore di vita ed una fiorente prosperità economica.

Ma se da allora sono cambiate tante cose, ancora oggi questi valori di speranza sono condivisi dalle moderne generazioni. L’America, si sa, da sempre affascina tutto il mondo e gli Stati Uniti, in particolare, rappresentano quel tocco di magia che contribuisce a fare del Nuovo Continente un mito sempre vivo nell’immaginario collettivo. Per questo, oggi, il mito del sogno americano vive ancora nella fantasia sia di coloro che vivono negli Stati Uniti, sia di coloro che decidono di emigrarvi.

Va da sé, però, che l’immagine del “self made man” non si costruisce con un semplice schiocco di dita: per ottenere successo e risultati occorrono tempo, perseveranza e, soprattutto, duro lavoro.

Allora da che parte bisogna cominciare? Innanzitutto bisogna partire per gli Stati Uniti ed andare alla ricerca di qualunque cosa possa aiutarci a realizzare il nostro sogno. Requisito indispensabile per poter affrontare situazioni, colloqui di lavoro e quant’altro è la conoscenza della lingua. Già, perché non saper parlare fluentemente l’inglese può trasformare una semplice spesa al supermercato in un’esperienza da incubo! Allora, per prima cosa, tutti i sogni americani nel cassetto devono necessariamente partire sotto forma di viaggi studio.

Soltanto studiare l’inglese in Usa può infatti aiutarci concretamente a realizzare i nostri desideri. Andare alla ricerca di chissà cosa senza possedere le basi adeguate per soggiornare in un posto straniero non ha senso: ecco perché è fondamentale imparare l’inglese direttamente negli Stati Uniti.

I viaggi studio negli Usa rappresentano un concreto punto di partenza per realizzare il vostro American Dream, nonché un’esperienza di vita, culturale e umana senza precedenti! Per questo Natale quindi fatevi un regalo davvero utile: andate a studiare inglese in Usa regalandovi viaggi studio adeguati: i risultati, al termine del percorso, sono garantiti!

Questo post ti ha fatto risparmiare? Offrimi una birra!

12

Una visita a Napoli


Oggi iniziamo la giornata con un bel guest post di Raffaella su Napoli…buona lettura!

Soleggiata, vivace, impertinente osemplicemente indimenticabile: Napoli. La città della musica, del teatro, delVesuvio, del caffè, della pizza e del mare. Dove si mischiamo colori, suoni eprofumi che catturano e seducono il turista.

A seconda dei periodi dell’anno in cuivisitate la città è possibile controllare negli annuncigratuiti se ci sono offerte per musei o teatri. Per conoscere la città,il modo migliore è quello di percorrere le sue strade antiche e scoprire le suemeraviglie nascoste.
Spaccanapoli è la via che taglia la città indue parti, un rettilineo lungo circa 2 km e di soli 6 metri di larghezza. Suentrambi i lati i diversi vicoli formano dei fitti labirinti che si spingonoall’interno della vecchia Napoli. Camminando si attraversa la zona del DecumanoInferiore, la parte della città greco-romana, dove si possono ammirare chiese,palazzi storici, piazze e vecchie botteghe artigiane.
Il Vomero è una zona tranquilla, con musei,monumenti, negozi e caffè storici. Un’esperienza indimenticabile vi vieneregalata da un giro sulla funicolare da dove si gode di una splendida vista diCastel Sant’Elmo e la Certosa di San Martino.
I Quartieri Spagnoli sono una delle zone piùaffascinanti della città, anche questi costituiti da labirinti di vicoli estrade. Nonostante la reputazione del quartiere, si tratta di un luogo dirilevanza storica che con le sue botteghe artigianali offre uno spaccato dellacultura popolare.
Piazza del Plebiscito, costruita a forma dianfiteatro ed è circondata da splendidi monumenti come la Basilica di SanFrancesco di Paola, il Palazzo Reale e la Galleria Umberto I. 
Per quanto riguarda il cibo, io consiglio didare un’occhiata negli annunci di Napoli, per sapere se cisono novità. Come Classici invece, c’è il Caffè Gambrinus, il più antico efamoso caffè della città, dove accompagnare una tazza del famoso caffènapoletano con un babà o una sfogliatella. Come in tutte le città turistiche ipasti possono diventare davvero costosi, ma ci sono diverse trattorie dove è possibile mangiare ancora a prezzi accessibili e pizzeriedove avere la vera pizza napoletana. Una pizzeria davvero famosa e che mantieneprezzi economici è la pizzeria Starita in Via Materdei 27, la possibilità ditrovare della coda è abbastanza alta ma vale la pena aspettare. Tra letrattorie, da provare la Trattoria Bausan, in Via Bausan 32, per degustaretipici piatti mediterranei a prezzi ragionevoli.

Ricordati di partecipare al concorso per vincere un week end a Parigi!
Questo post ti ha fatto risparmiare? Offrimi una birra!